[Ascolti] Confidence Man – TILT (Heavenly/[PIAS]/I Oh You)

Ho sempre avuto un debole per i ritmi house: datemi una cassa quattro-sul-pavimento + un hi-hat in levare e mi sento, per l’appunto, a casa. Nessun altro genere, quantomeno tra quelli “ballabili”, può vantare la stessa sinergia tra ipnosi e sensualità, a conferma della sua natura eminentemente nera. Forzando la magnifica definizione con cui Derrick May battezzò la techno, in questo ascensore George Clinton sale più piani dei Kraftwerk. Musica da ballare anche piangendo, come ci ha insegnato il mai troppo compianto Frankie in alcuni dei suoi più malinconici classici da dancefloor.

Gli australiani Confidence Man si propagandano senza pudore “unarguably one of the hottest acts on the planet right now” e c’è da credergli: ascoltando questi 12 brani è davvero difficile rimanere immobili. A quattro anni da Confident Music For Confident People, rincarano la dose con un pimpantissimo atto d’amore per le serate al Warehouse, ma non solo: dal 2/4 latino di Kiss N Tell al big beat jazzato di Trumpet Song, quello dei quattro zarri di Melbourne è un party danzereccio a tutto tondo. Anche come piloti di macchina del tempo, a Janet Planet e Sugar Bones non mancano certo le marce da innestare: se l’hip hop old school di What I Like profuma di modernariato anni 90, la nu-disco scalmanata di Angry Girl pulsa dritta dalla Brooklyn hipsteroide dei primi 2000.

Ciò non toglie che le pagine del sussidiario house vengano annotate con minuzia, quasi a volerne vergare la glossa definitiva: ecco allora la screamadelica Feels Like A Different Thing a presiedere il seggio acido e Toy Boy (occhio al testo!) che potrebbe essere uscita dalla fucina Fingers Inc., Living U Is Easy che accontenterà i golosi delle carezze deep e Relieve The Pressure messa a guardia delle vibrazioni frenchy, mentre il singolone Holiday potrebbe seriamente ergersi sul podio di perfetta house song. Quanto a Woman, non si può chiedere colonna sonora più grintosa per una transizione di genere.

Non sussistono dubbi: sono loro lo spettacolo più bollente del pianeta.

Tracklist
1. Woman
2. Feels Like A Different Thing
3. What I Like
4. Toy Boy
5. Luvin U Is Easy
6. Holiday
7. Trumpet Song
8. Angry Girl
9. Push It Up
10. Kiss N Tell
11. Break It Bought It
12. Relieve The Pressure


[lo trovi anche su Ondarock]

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...